QUESTO PANE CHE SPEZZO

Dylan Thomas

Questo pane che spezzo un tempo era frumento,
questo vino su un albero straniero
nei suoi frutti era immerso;
L’uomo di giorno o il vento nella notte
piegò a terra le messi, spezzò la gioia dell’uva.

In questo vino, un tempo, il sangue dell’estate
batteva nella carne che vestiva la vite;
un tempo in questo pane,
il frumento era allegro in mezzo al vento;
l’uomo ha spezzato il sole e rovesciato il vento.

Questa carne che spezzi, questo sangue a cui lasci
devastare le vene, erano un tempo
frumento ed uva, nati
da radice e da linfa sensuale.
E’ il mio vino che bevi, è il mio pane che addenti.

Questa poesia, datata 1933, è stata scritta dal gallese Dylan Thomas, uno dei più grandi poeti del secolo scorso. Traduzione di Ariodante Marianni.

Questa voce è stata pubblicata in Citazioni, Poesia e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...